La Toya Jackson!!

Andare in basso

La Toya Jackson!!

Messaggio Da szwaby82 il Dom Ott 16, 2011 12:29 pm

mArTy!! Inviato: 21 Giu 2010 09:26 am

"Quando eravamo piccoli mia madre ci diceva spesso che eravamo identici, noi amavamo questo.
Ci piaceva giocare insieme, ballare insieme. Michael metteva su un film di Fred Astaire e poi diceva: "La Toya, fai i passi che poi li faccio io".
Io facevo i primi passi e poi mi fermavo perché avevo bisogno di riguardarli, invece lui faceva subito i passi, ed erano esatti.
Già da bambino sapevo che Michael era diverso, speciale. Tutti sanno che abbiamo avuto una rigida educazione, e che i miei fratelli (Jackie, 59, Tito, 56, Jermaine, 55, Marlon, 53, e Randy, 48) si sono dedicati alla danza già da bambini. Ma già a sei anni è stato Michael, lui ha fatto funzionare tutto. Era lui a dire ai fratelli maggiori dove stare, come muoversi e spesso anche cosa indossare.
Nel 1977 lo accompagnai alla registrazione de "Il mago di Oz".
E' stata la nostra grande avventura insieme. Eravamo questi ragazzi a New York che non avevano mai avuto la libertà. Eravamo così vicini.
Andavamo a comprare vestiti, un sacco di abiti da uomo e cappelli poi al ritorno, metteva su un album di Kenny Rogers e ci vestivamo. Michael amava indossare abiti identici e ci piaceva stare di fronte allo specchio e ridere.
La gente non si rende conto che Michael aveva questo senso dell' umorismo incredibile. Mi piaceva uscire con lui e vedere i suoi fans. Amava giocare a gatto e topo con loro. Questo è stato nei giorni precedenti telefoni cellulari, ma Michael era ovunque, i fans sarebbero andati dappertutto. Li amò. Amava che lo inseguissero per la città. Per lui è stato divertente.
Non è mai andato fuori dai binari. Michael era sempre molto spirituale. Aveva questa bontà interiore e la fiducia, che era ciò che lo rendeva così bella, ma anche reso così vulnerabile a persone che volevano approfittarsene.
Quando io passai quell' inferno e dissi quelle brutte cose su di lui perché ero picchiata e minacciata, gli dissi che mi dispiaceva e lui mi abbracciò e disse "La Toya sono tuo fratello, sapevo che non avresti mai potuto dire una cosa del genere" allora io piangendo gli dissi che lo amavo e lui mi disse "Io ti amo sempre di più".
Michael ha sempre detto che non si sarebbe sposato prima di 40 anni perché doveva raggiungere molte cose nella sua carriera.
Gli amori della sua vita erano la musica, la famiglia e i suoi figli.
Era ben consapevole che doveva essere una madre e un padre per i suoi figli e lui era molto sensibile. Come padre è stato incredibile. Amava giocare con i suoi figli, ma era anche molto severo. Non gli faceva guardare la televisione e non c'era connessione internet in casa perché non voleva che fossero influenzati dalle cose brutte del mondo.
Come fratello fu incredibilmente sensibile. Ogni volta che mi sentivo giù mi faceva ditrarre con le riviste di moda, oppure semplicemente si sedeva e parlava con me o guardava "The Three Stooges" con me. Una volta mi ha telefonato e ha detto: "Tu sei innamorata di Frank Sinatra, non è vero??", un' ora dopo arrivò con una foto autografata di Frank.


( http://www.newsoftheworld.co.uk/news/849990/Michael-Jackson-was-too-good-for-this-world-says-sister-La-Toya.html )
avatar
szwaby82

Messaggi : 4159
Data d'iscrizione : 10.10.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum